Blog RSS feed for this section

OIKOS – Ritratti di Famiglie

Le cene di OIKOS – Ritratti di Famiglie sono ricominciate e venerdì scorso abbiamo ospitato, ritratto e farcito la famiglia di S, condomina di via Padova e splendida storica sostenitrice.

OIKOS – Casa – Famiglia

“Ogni famiglia ha un segreto e il segreto è che non è come le altre famiglie” è il nostro motto e mentre cucino i piatti del Talismano della felicità fantastico sempre con Ada sulla famiglia che verrà a cena.
Quale sarà il suo segreto?
E ora eccoli qui: S e M, F e A, G, D e G, il festeggiato.
Il loro segreto? Essere una meravigliosa e densa famiglia.

Il segreto…

Durante tutta la cena chiacchierano, ridono, scherzano, si confrontano, ricordano e ridono ancora di una risata complice composta da gradi di affinità, intimità e amore amalgamati con cura negli anni come una maionese ben fatta.

… di una maionese …

Per fare la maionese occorrono pochi elementi base, giusto olio, uova, sale, limone o aceto sono indispensabili. Gli ingredienti sono alla portata di tutti, il difficile è farli amalgamare e far sì che la maionese monti. Ci vanno cura, pazienza, passione, costanza, amore, ritmo e un pizzico di fortuna perché tutto funzioni alla perfezione. Occorre provare e riprovare, proprio come in famiglia.

… ben fatta.

Attorno alla tavola sono serviti tutti i gradi di parentela più stretti e intimi, i più elementari. Mogli, mariti, compagni, madri, padri, figlie, figli, sorelle, generi, nuore, cognate, nonne, nonni, zie, zii, consuocere, consuoceri e tutti si amalgamano con cura tra loro quanto la miglior maionese che abbiate assaggiato in una densità familiare piena di amore, passione e vivace curiosità.
Il menù della serata è carnale e al contempo intimo e familiare,  esattamente quanto loro. Tanti auguri G!

Auguri G!

 

Maternigo – Valpolicella DOC Superiore – Tedeschi

La Fabriseria – Valpolicella DOC Classico Superiore – Tedeschi

Lucchine – Valpolicella DOC Classico – Tedeschi

 

Un ringraziamento speciale alla famiglia Tedeschi e a tutta la passione che ripone in ogni bottiglia, un amore tramandato di generazione in generazione da più di quattrocento anni.

Grazie ad A, la nostra aiutante alle macchine fotografiche e grazie a M, compagna del pomeriggio senza la quale non sapremo come fare.

Tutte le ricette assaggiate che seguono sono tratte dal Talismano della felicità, il cuore e lo stomaco dei sentimenti familiari dal 1927.

Tutti gli scatti sono di Marco Del Comune, partner di questo casalingo progetto.
Se vuoi che sia la tua la prossima famiglia ad essere ritratta affrettati a prenotare! Oikos – Ritratti di Famiglie
.

Ci vediamo a novembre a Milano – NoLo (altro…)

18 Ott 2018

Le (S)caroline

sarAda

E così eccoci qui Ada: di nuovo tu ed io al binario in partenza per Milano con borse, borsette e teglie e tegliette e pentolini per apparecchiare una nuova cena di OIKOS: domani sera ci aspetta una nuova famiglia da ritrarre e farcire, una ricorrenza importante… che poi se ci pensi Ada festeggiare i compleanni è il motivo per cui io e te ci conosciamo da tutti questi anni, per la felicità di ricordare una cena di famiglia, per il piacere di brindare tutti in coro, per la gioia di condividere leccornie assieme e masticare all’unisono.
Ah, ci avevi già pensato.
Sei sempre avanti Ada, è per questo che sei la migliore amica immaginaria che si possa immaginare.
E allora via dai, partiamo e mettiti comoda che hai una certa età.
No Ada, anche questa volta non mi sono ricordata di prenotare il biglietto per cui viaggeremo scomode come al solito, come anche qualche settimana fa quando siamo andate all’aperitivo condominiale di via Padova che oramai è una seconda casa.
Ah, immaginavi anche questo.

amici

Ah, ti ricordi pure che ha funzionato tutto tranne la ricetta delle Caroline ripiene?
Tutto, ti ricordi sempre di tutto. Com’è che nonostante l’età sei molto più sveglia di me?
Comunque dai, andiamo e apparecchiamo: OIKOS, casa e famiglie ci aspettano.
Ti voglio bene Ada, anche se mi ricordi sempre che non mi ricordo di niente, che sono in ritardo perenne e che sono una disorganizzata seriale ti voglio bene lo stesso.

(altro…)

1 Ott 2018

Beef per il BIFF

Non saprei dirvi quando ho conosciuto i ragazzi del BIFF, ma so certamente dirvi come e dove: a suon di brindisi al SiVuPlè.
Bella squadra quella dei ragazzi del BIFF. Compatta, maschia, entusiasta, così entusiasta che ognuno di loro fa tutt’altro nella vita, ma per passione si è inventata questo festival che è alla sua quarta edizione. Perché anche se non li conosco tutti bene una cosa di loro l’ho capita: se la squadra ha un progetto in testa lo farà alla grande.

Le gambe sulla destra sono di Matteo

 

Si tifa una squadra? Lo si fa con tutto il cuore.
Si esce a bere? Lo si fa con tutto il fegato.
Ci si inventa il British Irish Film Fest? Lo si fa con tutte le energie.

Oggi piove, le giornata si accorciano e inizia a fare freddino, ma che ci importa se il BIFF è alle porte. Leggi il programma, segnati i film che ti interessano e move your body: il BIFF ti aspetta.
Quando? Da venerdì 5 a domenica 8 ottobre. Dove? Al Cine Teatro Baretti.

Non ho idea di come faccia, ma anche dopo più di 1900 ricette cucinate Ada ne ha una apposta per loro ancora da cucinare: il Beefsteak-pie “un caratteristico piatto della cucina inglese raccomandabile perché, pur essendo ottimo ed elegante, non viene a costare eccessivamente”. Beef per il BIFF. E tanta felicità.

Siateci.

(altro…)

24 Set 2018

Aggiungi un posto a tavola che c’è un’amica in più

La prima di Qualcosa di sinistra è andata a tavola, OIKOS è in fermento, Ugo scalpita e i buoni propostiti lievitano sereni e paciosi accanto agli arretrati.
Ada sono pronta: è giunto il momento di depennare dal Talismano le ricette fatte e di decantare le meraviglie e gli intrecci della condivisa felicità.

I piatti in sospeso sono diversi, partiamo dall’inizio. Giugno.
Un proverbio arabo sostiene che non si conosca davvero una persona finché non si è cenato assieme.

CLUCA, La veste rayée 1, La giacca rigata 1 huile sur toile, oil on linen, 114×85 cm, cadre doré, 2018

 

W ed io abbiamo conosciuto I diversi anni fa a Parigi e abbiamo cenato, brindato e sbevazzato felicemente assieme più e più volte.
A distanza di tempo è un piacere rigozzovigliare e ritrovarsi a tavola a brindare tutti assieme, con anche C.

CLUCA, The tous les jours 155x135cm 2013-2015

 

Un vecchio amico, un’amica nuova, amore, condivisione: la felicità è servita!

(altro…)

10 Set 2018

Il primo giorno di scuola e il richiamo della trota

reale primo giorno di scuola

Lunedì 10 settembre.
Ricomincia la scuola, rinizia l’anno, ripartono i progetti, si moltiplicano le iniziative, si stilano liste di idee utili, si individuano i temi da approfondire, si mettono a fuoco le brillanti idee da mettere in pratica, i buoni propositi, le promesse allo specchio con tanto di croce sul cuore… Eccomi settembre: sono pronta, preparo la cartella e arrivo, lo giuro! Pronti, partenza, via. I nuovi progetti non mancano.

 

– Venerdì 21 settembre alle ore 20.30, nei saloni del Circolo della Stampa a Torino (Palazzo Ceriana Mayneri – Corso Stati Uniti 27), si terrà la prima assoluta della cena spettacolo “QUALCOSA DI SINISTRA – PAROLE E ASSAGGI MANCINI”, un’idea originale mia e di Eleni Molos, attrice e ideologa mancina: un appuntamento studiato e apparecchiato a misura di mancino e per tutti coloro che si vogliano cimentare nell’impresa. L’evento è parte del cartellone di Terra Madre Salone del Gusto 2018 – Food For Change: tutto il menù vanterà ingredienti dai Presidi SLOW FOOD e sarà da sorbire rigorosamente alla maniera mancina, sotto stretta e ironica sorveglianza. Menù a cura di Marco Inglese, resident chef Palazzo Ceriana Mayneri. Mica pizza e fichi. Prenotate!

excipit

– Ho pronto un calendario di ricette da condividere del quale a breve vi renderò partecipi.
– Ho individuato familiari temi da approfondire.
– Ho stilato la solita lista degli arretrati.
– Ho come al solito Ada che grida dalla cucina: “Sara, cara, ci sarei anche io in tutto questo bailamme. Ho all’incirca centoventordici anni e vorrei tornare a casa. Ancora un anno e poi chiamo Chi l’ha visto!”
E sia Ada, croce sul cuore quest’anno è la volta buona che ti assaggio tutta.
Partiamo da te, o trota che risali i fiumi e le correnti.
Partiamo da te, che ti ho sempre trovata un pesce stupido ergo un perfetto ritratto del biondo del mio cuore. Partiamo da te, o Trota a vapore e che la felicità sia sempre con noi cara Ada.

– 180 excipit

(altro…)