Pannocchie arrosto

1 Apr 2019

Semel in anno licet insanire

Che meraviglia!
Non ho ricette arretrate da scrivere, il blog è perfettamente aggiornato all’ultima cena, ho contato quante ricette mi mancano per assaggiare tutte le portate del Talismano e conosco gli ingredienti che devo ancora cucinare per raggiungere la felicità!


Semel in anno licet insanire: scherzetto del primo di Aprile!
Come sempre gli arretrati mi chiamano e si accumulano, devo ancora scrivere le ultime quattro cene e continuano a mancarmi all’incirca 100 ricette o chi lo sa, ma oggi in onore del Santo Pesce d’Aprile mi godo questo festone di Pannocchie arrosto che è la felicità in tanti succosi bocconi!
Buon primo aprile pesciolini! (altro…)

6 Feb 2019

Gli strati della condivisione

Venerdì 1 febbraio: eccoci a tavola! Chi conosce chi?
E chi lo sa. C, A, M e P, E e C, W ed io.
C’è chi conosce quasi tutti e chi conosce quasi nessuno, ma brindisi dopo brindisi e assaggio dopo assaggio piano piano ci amalgamiamo e ci stratifichiamo fino ad arrivare al dolce:
il tiramisù di C, uno dei migliori tiramisù che abbia mai mangiato nella mia vita.

Il pregio di un buon tiramisù è che tutti gli strati coesistano ma non si invadano e che ogni strato abbia il suo carattere: abbastanza forte da farsi sentire, ma non così tanto da coprire il sapore, la consistenza e il profumo degli altri strati.
Sembra facile, ma non lo è.
Il tiramisù di C è proprio così: savoiardi inzuppati nel caffè liquoroso e dolce ma non troppo, generosa e densa crema al mascarpone e un velo di cioccolato amaro in polvere più che sufficiente a coprire senza mai allappare.
A riassaporarlo bene questo gustoso tiramisù è la perfetta sintesi nel piatto e la miglior chiusa sul palato di questa casalinga cena tra vecchi e nuovi amici. (altro…)