Buon Natale! Buon anno!

E evviva Gesù!

31 Dic 2019

Festoni e lucine, decine di palle e palline e la pallina brutta e i funghetti qua e là, un’ostrica, un gambero, un ranocchio, un pennello d’oro e un biscotto tra le nuove presenze, stelle e stelline, due station vagon rosse innevate con il pino legato sul portapacchi, le lanterne, gli angioletti: ci siamo, è la Vigilia di Natale, la felicità!
La tavola è imbandita, le tovaglie bianche, i tovaglioli rossi, il copritacchino, il servizio della festa e il festone di Natale, in frigo il Vitello in mosaico è già impiattato, l’anguilla è nel suo carpione da giorni, olive, cipolline in agrodolce e insalata di cavolo, arancia e melograno sono pronte, la Nuvola, i formaggi e la salsiccia di Bra giungeranno, i Vincisgrassi sono in forno. Due teglie di Vincisgrassi, per l’esattezza. Le amiche e gli amici arrivano carichi di pacchi, pane, vini, sedie e leccornie.
I brindisi scoccano: Evviva Gesù! Evviva Gesù!
Che meraviglia la Cena della Vigilia!
Le portate si susseguono, le chiacchiere si moltiplicano, i brindisi si decuplicano: Evviva Gesù! Evviva Gesù!
E quest’anno come l’anno scorso grazie a W Gesù arriva veramente!

Pubblicato da Sarah Bowyer su Martedì 24 dicembre 2019

Quanto amo la Cena della Vigilia, la aspetto dai primi di ottobre.

A, C, O, R, D, S e A e M, U, R, S, W ed io e L e F che ci raggiungono: tra loro c’è chi si muove in casa che ormai riuscirebbe a farlo anche al buio e chi è la prima volta che ci conosciamo.
I brindisi si susseguono: Evivva Gesù! Evviva Gesù!
Babbo Natale arriva con i suoi doni, la natalizia felicità ci pervade ed è grazie a voi amiche care e amici belli che continuerò ad attendere la Cena della Vigilia anche detta la Cena dei Senza famiglia con una rossa e sberluccicante felicità.
E grazie a W inizierò ad attenderla con un tocco mistico trascendentale in più.

Evviva Gesù!

Anguilla carpionata

Anguilla 1 kg
lauro
aceto 2 bicchieri
aglio 2 spicchi
rosmarino 1 rametto
chiodi di garofano 3
sale

Morale dell’Anguilla carpionata: sorvolerò sulla difficile impresa di giustiziare le anguille, che van comprate vive. Vi basti sapere che l’ho fatto. Per il resto è un piatto di una grassezza che neanche Bud Spencer negli anni d’oro, neanche l’abbondante aceto la riesce a sgrassare, ma sono d’accordo con Ada: “l’anguilla così preparata è saporitissima e si conserva ottimamente per moltissimo tempo”. E per fortuna, perché più di uno o due tocchetti alla volta sfido chiunque.

Vitello in mosaico

Magro di vitello 600 g
lingua allo scarlatto 100 g
prosciutto 100 g
magro di maiale 200 g
acciughe 100 g
besciamella densa 3 cucchiai
pistacchi
tartufo nero
burro
olio
gelatina sbrigativa
noce moscata
pepe
sale

Morale del Vitello in mosaico: è una sorta di galantina sbrigativa per la quale occorrono solo una decina di passaggi e qualche ora, al contrario della galantina vera e propria per la quale occorrono giorno. Il risultato finale è un piatto squisito dal sapore molto retrò.

Vincisgrassi in timballo

Farina 300 g
semolino 150 g
burro 200 g
marsala 1 dito di bicchiere
uova 3
cipolla piccola
funghi secchi 1 pugno
brodo di pollo
conserva di pomodoro mezzo cucchiaio
fegatini di pollo 75 g
animelle 50 g
schienali 50 g
latte 0,4 l
parmigiano grattugiato
tartufo
sale

Morale dei Vincisgrassi in timballo: con Ada visto il numero degli invitati abbiamo deciso di moltiplicare le dosi e preparare due teglie. Non si sa mai.
Oltre a essere l’ultima ricetta del Macro capitolo Paste Asciutte – 121 ricette – è un piatto davvero squisito e unico nel suo genere, sia per la sfoglia sia per il ripieno: è la prima volta che leggo di una sfoglia composta da farina, semolino, uova, Marsala e burro e non la dimenticherò facilmente così come ci ho messo 10 anni a sviluppare un palato capace di assaporare appieno la delicatezza delle animelle e degli schienali e ne è valsa la pena. Per prepararlo ci vuole tempo, molto tempo, ma il risultato finale mi fa addirittura pensare che lo rifarò.

Ancora buon Natale e buone feste!

tags: , , , , , , , ,

Non sono presenti commenti

Lascia un commento

Bisogna essere registrati per inviare un commento