Buona resurrezione!

Domenica 21 aprile

23 Apr 2019

Costolette di castrato in gratella

“Per questa preparazione è necessario che le costolette siano piuttosto spesse e sgrassate.
Ponetele in un piatto, spremeteci sopra il succo di un limone e conditele con sale, pepe, olio, un po’ di cipolla trita e del prezzemolo anche trito.
Lasciatele stare così per un paio d’ore, liberatele dalle erbe e ponetele sulla gratella con fuoco ben acceso.
Quando saranno colorite da una parte voltatele dall’altra. Moderate allora l’intensità del fuoco e lasciate che la cottura si compia più dolcemente ungendo di quando in quando le costolette.”

Le costolette che fanno proprio all’occorrenza giuste giuste di grasso e spessore sono in frigo. Tutto ciò che occorre per il trito è in dispensa, G e D lo preparano in mattinata e mettono a macerare le costolette. Verso l’ora di pranzo W le griglia.
Credo sia il primo piatto del Talismano in cui non faccio nulla tranne assaggiare felice la ricetta di Ada.
Non ho comprato le costolette, non ho preparato la marinata, non ho cotto le costolette.
Che sia l’inizio della resurrezione?
Buona Pasqua!

Costolette di castrato in gratella

Costolette di castrato 12
succo di limone
cipolla
prezzemolo
pepe
sale

Morale delle Costolette di castrato in gratella: squisite.

tags: , , , , , , ,

Non sono presenti commenti

Lascia un commento

Bisogna essere registrati per inviare un commento