La felicità nel piatto

Il pragmatismo di Ada

12 Dic 2019

Italian gastronomista Ada Boni Giaquinto sitting on a chair and holding a book. It’s the English translation of her book The Talisman Italian Cookbook: Italy’s Bestselling Cookbook Adapted for American Kitchens. 1960s. (Photo by Mondadori via Getty Images)

“Lo sai Ada che in questi ultimi mesi per vie traverse mi hanno contatto due editori differenti per avere tue notizie.
Ci provai anche io, ma di te si sa poco o nulla. Tre o quattro foto tra le quali una che amo particolarmente, una scarna biografia, una carriera incredibile, un eccezionale libro di cucina, dissoluzione.”
“Ciò che è importante è ciò che resta nel piatto. Cosa cuciniamo oggi?”
Telline alla marinara, l’ultima ricetta del capitolo Cozze, ostriche, telline, vongole. Una ricetta dal sapore di casa.”
E in dieci minuti la felicità e il ricordo della felicità sono serviti a tavola.

Per 2 persone

Telline alla marinara

Telline
prezzemolo
aglio
olio
pepe

Dopo aver ben risciacquato le telline, mettetele in una padella con un po’ d’olio e fatele saltellare a fuoco vivace.
Quando le telline saranno tutte aperte, ultimatele con una buona cucchiaiata di prezzemolo che avrete tritato con un pezzetto d’aglio. Mescolate, aggiungete una presa di pepe, tenete ancora un pochino sul fuoco vivace e versate nel piatto di servizio.

Morale delle Telline alla marinara: la felicità è nel piatto. Più facile di così.

tags: , , , ,

Non sono presenti commenti

Lascia un commento

Bisogna essere registrati per inviare un commento