Ada in town off

7 Lug 2017

Ada in gelatina off

Se penso alla gelatina nel mio cervello si rassodano ricordi.
A casa mia la gelatina spaccava.
Simmenthal e Montana e il mondo dei sott’aceto e della carne in scatola, il mondo degli affetti, quello di “Ciao mamma, cosa c’è per pranzo?” “Simmenthal e insalata di pomodori” “Oddio, di nuovo le orecchie di mucca in gelatina? Anche oggi?” “Ciao papà cosa c’è per pranzo?” “Ho fatto la gelatina” “Oddio di novo tutti gli avanzi del frigo!”.
Gastronomie anni ’80 e ’90, in particolare una in corso Sebastopoli il sabato pomeriggio dove il trionfo delle gelatine era assicurato: gamberi, gamberetti, astici, aragoste e cetriolini, sformati, aspic e pâté che mi facevano sognare. Non che la gelatina mi facesse impazzire, però la trovavo bellissima.
A casa mia la gelatina spaccava così tanto che da qualche parte devo avere ancora una cinquantina di confezioni di dadi Ideal, due per confezione.
D’estate poi ogni scusa era buona. Al limone, all’aceto, al marsala, al vino bianco
la gelatina o la ami o la odi, un po’ come le interiora. E Ada nella gelatina ci sguazza, un po’ come nelle interiora. E siccome è estate e le ricette non mancano, ecco servita Ada in gelatina e fiumi di bollicine.

28 giugno
A cena D, R, E, P, F con due suoi amici e una sua amica, A, I, B, W ed io.
Per due giorni Elena ed io ci dedichiamo con cura e calore, tanto calore, alla gelatina di carne, quella che quando fai il bollito il giorno dopo la trovi nel piatto come per magia. Facciamo bollire il brodo per ore e ore e ore e ore e ore e ore e aggiungetene ancora qualcuna, sgrassiamo, raffreddiamo, filtriamo, chiarifichiamo, riraffreddiamo ma ciccia, la gelatina non viene e ne converrete: sarebbe potuto essere un problema per una cena in gelatina l’assenza di gelatina e invece… e invece il pragmatismo di Elena salva la cena. Cosa c’è di meglio di una donna pragmatica? Leggere per credere.
Come sempre i ringraziamenti sono d’obbligo.
Ringrazio tutti voi che vi siete prestati a fare da cavie alla ricerca della felicità, spero siate stati felici.
Ringrazio Elena, Alberto e Martina – Il CAMALEONTE Piola 2.0 – solari, splendidi, pragmatici e accoglienti ospiti.
Ringrazio l’agrisalumeria Luiset, l’Azienda Agricola Negro Angelo e figli, l’Antica Cascina dei Conti di Roero e l’Azienda Agricola Pace, partner gastronomici di questa serata.
Ringrazio Carlo e LACHIMICA design che come sempre si è fatta in trenta menù per la felicità di Ada.
Ringrazio Bruno che anche questa volta si è prestato a raccontare i vini e a riempire i calici facendomi sbronzare. Anche questa volta.
Ringrazio W che la gelatina come le interiora neanche gli piace, ma cosa non si è costretti a fare per amore.

(altro…)

20 Apr 2017

Ada in town off – Dalla Russia con amore 2

Che meraviglia: passare un pomeriggio nella cucina del Sovietniko rende felice Ada quanto una ciliegina sulla torta, e se Ada è felice lo sono anche io. Profumi di affumicato, colori sgargianti rosso barbabietola e Giovanna ed io che abbiamo il vento anche nella testa rendono la preparazione dei piatti un continuo divertimento. Creme e mele, aringhe e salmone, bortsch e branzino, Russia, Polonia e Cina, vodka, viaggi e miraggi e sapori e la felicità mi sembra a portata di mano. Grazie! Grazie a tutto il Sovietniko: grazie Giovanna, grazie Alice, grazie Anastasia e grazie Anton, siete stati meravigliosamente ospitali. Grazie a Ilaria, che se non ci fosse non basterebbe tutta la sfoglia del mondo per sostituirla. Grazie a LACHIMICA design, Ada ogni volta che si vede nei vostri menù sorride. Grazie a tutti i vostri palati che anche questa volta si sono fidati. Grazie ai fedelissimi R e I che si fidano così tanto da non essersi persi un brindisi, grazie a F che appena riesce si presta, grazie a MC che si fida così tanto da portare anche suo marito, grazie a P che brinda a vodka anche se domani l’aspetta una levataccia e grazie a M che non si esime dal brindare, uno sporco lavoro ma qualcuno lo deve pur fare, grazie a C e a E che è un piacere conoscere e come sempre grazie a W che senza di lui non so bene come questa follia sarebbe possibile. E grazie a Ada, la miglior amica immaginaria che si possa desiderare!

P.S. Ora che avete assaggiato cotanta sovietica bontà nel caso andaste in crisi d’astinenza da vero salmone affumicato e cucina russa in generale sapete dove procurare tutto ciò che vi occorre.

P.P.S. Alcune ricette confesso, le avevo già preparate in altre occasioni. Ada non va tutti i giorni in Russia e le ricette a disposizione non sono infinite.
(altro…)

22 Mar 2017

La crème della crema – Ada in town off – La felicitè

21 marzo: primo giorno di primavera e giornata mondiale della cucina francese Goût de/Good France. Ada adora entrambe: la primavera, la stagione in cui il burro cambia colore, e la cucina francese, la cucina dove il burro è il re degli ingredienti. Quale occasione migliore per rendere felice un’amica immaginaria che organizzare in una giornata così una cena al Si-Vu-Plè con le sue deliziose francesissime e burrosissime ricette. Detto fatto, eccoci qui ad apparecchiare!

Dopo un impeccabile Apéritif de Bienvenue rompighiaccio del Si-Vu-Plè si parte: prima una tradizionale Terrina di manzo à la française con insalatina, arancia e vinaigrette, a seguire un Congre à la génoise che sembra uscito dalle fantasie di un cuoco del porto di Marsiglia accompagnato dalla salsa rouille e pommes duchesse e per chiudere Crêpes Suzette, una vera bontà tutto merito di Lauren che le prepara seguendo i dettami di Ada. Che felicitè!
A tanti va il mio grazie. Ringrazio Elsa e Lauren che ci hanno ospitato al Si-Vu-Plè: splendide amiche e meravigliose padrone di casa. Grazie a Ilaria che fortuna che tutte le volte passa, brinda, organizza le ultime e poi ci si sorride e lei corre da qualche altra parte che però ormai lo so, andrà tutto bene, lei ha già fotografato i piatti e io posso dimenticare il telefono in giro. Grazie a Carlo e a LACHIMICA design, che tutte le volte che vedo Ada sorridente grandezza tartaruga ninja naturale mi emoziono e brindo. Grazie a W che mi supporta e mi sopporta che non è sempre così semplice. Grazie a voi tutti palati gaudenti: grazie a B che viene ogni volta che non preparo interiora, grazie a M che si è fidata, grazie a M che si è fidata così tanto da portare la sua amica P, grazie a D che ha sempre una battuta pronta, grazie ad A che se non esistesse la vita sarebbe più grigia e meno sexy, grazie a I la fedelissima, grazie a R e ad A i grandi pescatori e grazie a E, grazie a S e a P e ai loro amici, grazie a G e A che l’idea che siano venuti apposta da fuori Torino mi commuove, grazie alla coppia di neofiti che è stato un piacere conoscere, grazie a P che è stato un vero piacere rincontrare e grazie al suo amico M, grazie a G che è riuscita a venire e ci ha fatto felici e grazie a Raimonda detta Brigida, che col suo pelo e il suo animo biondo ha contribuito anche lei a sciogliere il ghiaccio. E grazie a te, Ada! Quante avventure: come sempre sei la miglior amica immaginaria che si possa incontrare!
(altro…)

19 Gen 2017

Ada in town off – Dalla Russia con amore

dalla_Russia_con_amore

Ada aveva voglia di fare un viaggetto per cui ha indossato il colbacco e con passo deciso si è diretta al Sovietniko. Ada adora Giovanna e impazzisce per la cucina russa che qui e là nel Talismano impiatta: niente interiora per cui questa sera, ma pesce e vodka a volontà e manco a dirlo: che felicità!  Ricetta dopo ricetta e vodka su vodka nel freddo siberiano gli animi si riscaldano, gli amici si incontrano, le conversazioni decollano, i brindisi non mancano. Alla russa, portata dopo portata.
Grazie al Sovietniko per l’ospitalità e grazie nello specifico a G, E, A e A, splendida ed efficientissima brigata di cucina: cucinare con voi è stata una felicità! Grazie alla Pescheria Gallina che ci ha fornito carpe e pesce fresco. tavolata
E soprattutto grazie a tutti voi: grazie a M e grazie a M e M – è stato un vero piacere rincontrarvi -, grazie a Monsu Barachin – una sicurezza -, grazie ai signori DC e alla loro amica – primi palati sconosciuti al 100% -, grazie a R e a F, a E e a A e alla loro amica, grazie a D e a E, grazie a D – tra le vincitrici del premio fedeltà -, grazie a B detta B, grazie a C e a M e grazie a M – vi è andata bene questa volta: pesce e non interiora -, grazie a E e a R, a I e a G – detentori ufficiali del premio fedeltà -, grazie a E e come sempre grazie a W per il supporto infinito. Grazie davvero, grazie a tutti: siete stati meravigliosi e grazie a voi sono stata felice!
Per tutti i palati che non si sono potuti saziare non temete: la rifaremo.
Per tutti gli amanti di interiora e frattaglie ci vediamo martedì 7 febbraio Da Angela per la cena n°3, a breve ne saprete di più.
Buona felicità a tutti!
(altro…)