frattaglie

18 Mar 2019

All’anima delle animelle

Di venerdì in venerdì le cene si moltiplicano, le ricette si dimezzano, i commensali si incontrano, le storie si incrociano, le interiora si sommano, la digestione si avvicina e io sono perennemente in ritardo.
L e C, E e C, F, W ed io, un turbinio di ospiti e di portate in continua mutazione: c’è chi all’ultimo non può, c’è chi all’ultimo si aggiunge e c’è il macellaio che sbaglia la frattaglia. Sono passate settimane e continuo a non capacitarmene. E pensare che già gli volevo bene.

un amore di rognone

Prima di iniziare con le ricette del Talismano la mia conoscenza delle frattaglie era assai limitata. Sapevo che non mi piacevano.
Dopo tutti questi anni assieme abbiamo fatto amicizia: alcune le frequento volentieri e altre decisamente meno, ma nell’insieme mi piacciono quanto mi disgustano. O quasi. La mattina avevo avuto l’impressione che il macellaio non avesse assolutamente capito a cosa mi stavo riferendo quando ordinai animelle, ma subito mi risposi: ma va là, è un macellaio lui e i macellai, tutti i macellai, sanno benissimo cosa sono le animelle pischella che non sei altro.
E poi era un nuovo macellaio che iniziava a piacermi, andava testato.
E invece a testate, ecco cosa avrei fatto a casa di fronte alla scoperta delle 19.30: budelli al posto di animelle.
E pensare che lo sentii dire al suo garzone: “boh, si vede che avrà visto qualche trasmissione in tv” e ridere anche un po’, ma non pensavo si riferisse a me e alle mie animelle.
E quando lo scoprii ormai era tardi, non avevo tempo di cucinare budelli, ma per fortuna mi ero lasciata tentare dallo splendido rognone visto in un altro banco, il Cartier delle macellerie, e così almeno un’interiora andò in tavola.
E che nessuno stomaco presente rientrasse tra gli Adoratori di interiora e frattaglie è un’altra storia, tutti le apprezzammo a sorpresa con felicità! (altro…)

11 Apr 2017

Ada in town – cena n° 4

Mai frase più azzeccata fu Pochi ma buoni.
Questa sera siamo in 14 e il vantaggio di cene non troppo numerose come queste è che sembra di essere a casa: le persone si conoscono tra loro, si incontrano e si rincontrano, si ritrovano e nel mentre assaggiano, brindano e chiacchierano tutti assieme. Mangiatori di interiora e frattaglie, bevitori e per lo più fumatori che degustano e si raccontano a tavola e tra una portata e l’altra escono per una sigaretta dove le conversazioni proseguono e si incrociano fino a quando, al termine della cena, tutti si salutano e si sorridono come accade nelle migliori famiglie. I ringraziamenti come al solito lievitano.
Un pulsante grazie a tutta la squadra del Camaleonte Piola 2.0, una delle migliori famiglie che conosca: Elena, Ennio, Alberto, Martina siete squisiti quanto un Cuore in Salsa suprema e forse anche di più, che la pasta sfoglia da oggi sia sempre con voi!
Un carnale grazie all’ AgriSalumeria Luiset, i fegatelli e il cuore che avete assaggiato ce li hanno forniti loro e vi assicuro: se amate le interiora le loro interiora di maiale – e non solo – valgono la cucina.
Un inebriante grazie a Giulia e ai suoi Vini Senza Trucco, circuito Convinto, ottimi come sempre.
Un alcolico grazie a Bruno che fortuna che è lì accanto a me a tastare, organizzare, raccontare e distribuire ciò che beviamo.
Un passionale grazie a W che amorevolmente è lì a sopportarmi e supportarmi anche quando addirittura la Leosini gli concederebbe attenuanti generiche.
Un cerebrale grazie a Ada, la migliore amica immaginaria che potessi incontrare.
Un viscerale grazie ad Ilaria, senza di lei sarei la disorganizzazione fatta a persona.
Un bestiale grazie a Carlo e a LACHIMICA design studio, Ada vi adora.
Un germano grazie a tutti voi, fratelli e sorelle di interiora: grazie a F splendido come sempre, grazie a C grande amante delle interiora che è un piacere rincontrare dopo vent’anni su per giù, grazie a C, a E e ad A ottimi stomachi da farcire, grazie a F che anche se le interiora non sono il suo piatto preferito ha il palato più intrepido di Indiana Jones, grazie al gruppo dei super affezionati D, I, E e R che non ci fossero Ada sentirebbe la loro mancanza e grazie a MC che è stata una meravigliosa sorpresa avere al mio fianco durante la cena.
Grazie di cuore a tutti i vostri palati, anche questa sera mi avete fatto felice.
(altro…)